Come vincere l’eiaculazione precoce

eiaculazione precoce

vincere l’eiaculazione precoce

I problemi legati alla sfera sessuale sono sempre difficili da risolvere sia perché spesso causano imbarazzo e vergogna, sia perché sono causati, il più delle volte, da molteplici fattori che investono sia la parte fisica che quella psicologica di chi ne soffre.

L’eiaculazione precoce è uno dei problemi sessuali più diffusi tra gli uomini di tutte le età e può provocare gravi disagi e insicurezze, fino a stati anche gravi di depressione. Eppure spesso è possibile vincere l’eiaculazione precoce adottando tecniche particolari durante l’atto sessuale, ma anche con un regime alimentare specifico unito all’eliminazione di alcune cattive abitudini nel proprio stile di vita.

L’eiaculazione precoce è definita come un’incapacità di controllare il riflesso eiaculatorio durante un atto sessuale.

Purtroppo non esistono cure miracolose per guarirla come fosse un semplice mal di testa proprio perché le ragioni che possono portare un uomo a soffrire di questa diffusissima disfunzione sessuale sono molteplici e spesso diverse da persona a persona. I fattori emotivi come stati di ansia e prolungati periodi di stress uniti a uno stile di vita disordinato, specialmente quando si faccia abuso di alcolici, fumo e sostanze stupefacenti sono sicuramente i primi indiziati nel processo di diagnosi e ricerca di un rimedio per vincere l’eiaculazione precoce. Tuttavia, in alcuni casi, anche alcuni fattori fisici possono contribuire all’insorgere del problema: è il caso di chi soffre di frenulo corto, o di problemi come vescicolite, prostratite ed uretrite. Per questo è sempre consigliabile rivolgersi ad uno specialista per capire se la disfunzione è di natura solo psicologica o anche fisica.

In ogni caso è sempre bene tenere presenti alcuni consigli che possono se non eliminare il problema dell’eiaculazione precoce almeno migliorarlo.

Volersi bene.

Per tentare di vincere l’eiaculazione precoce bisogna prima di tutto cominciare a volersi bene e a curarsi maggiormente del proprio corpo e della propria psiche. Ritagliarsi più tempo possibile per dedicarsi alla propria vita e ai propri interessi (di qualsiasi tipo di interessi si tratti) è un primo importantissimo passo per cominciare a rilassarsi e a eliminare lo stress che, ricordiamolo sempre, è una delle cause più frequenti e importanti di disfunzioni sessuali come l’eiaculazione precoce e la disfunzione erettile. Trovare il tempo per dedicarsi ai propri hobby o alle proprie passioni può essere, in alcuni casi, addirittura risolutivo. Soprattutto per le persone che hanno una situazione sentimentale e una partner stabile, diminuire i motivi di stress significa anche arrivare al sesso più rilassati e affiatati. Portarsi lo stress a letto è sicuramente l’errore che bisogna sempre evitare.

Può essere utile, in molti casi, anche praticare la meditazione o il training autogeno, oppure iniziare un corso di yoga. Insomma, qualunque occupazione o pratica abbia la capacità di rilassare e sciogliere la tensione sia fisica che psicologica non può che essere un toccasana sia per eliminare o limitare i problemi di eiaculazione precoce, sia per il benessere generale della persona.

Mangiare bene.

Non si direbbe ma anche il cibo e le abitudini alimentari sono fattori molto influenti quando si combatte contro un problema come l’eiaculazione precoce. Cominciare a ragionare di più su quando e come si mangia, non solo è un altro modo di volersi bene, ma significa fare attenzione a non assumere sostanze nutritive che possano facilitare i problemi di eiaculazione precoce e invece assumerne altre utili alla causa. Innanzitutto è sempre sconsigliato eccedere con la quantità di cibo o mangiare pietanze pesanti, soprattutto prima di un possibile rapporto sessuale. Assumere cibi sani è il primo passo per mettere il proprio corpo a suo agio e prepararlo a poter essere concentrato sul sesso. Come non mangereste mai un grosso piatto di lasagne prima di andare a correre, così non è il caso di appesantirvi prima di andare a fare l’amore.
In particolare è consigliabile assumere sostanze come omega 6 e omega 3 che sono abbondanti generalmente nel pesce, in alcuni tipi di olio di semi come quello di lino, nella frutta secca in particolar modo nelle noci e nei legumi come i ceci. Alimenti come grano saraceno, il limone, il pompelmo, i frutti di bosco, il finocchio e i pomodori sono consigliati per il loro alto contenuto di bioflavonoidi, sostanze chimiche naturali che sono un toccasana per la regolazione dell’impulso eiaculatorio.
Anche frutta e verdura, come tutti i cibi antiossidanti, sono sicuramente di aiuto.

Non volersi male.

Se volersi bene è un consiglio utile per vincere l’eiaculazione precoce, non volersi male è un imperativo assoluto. Alcuni stili di vita rendono molto difficile lavorare sul proprio corpo e sulla propria mente. La sedentarietà, per esempio, è assolutamente da evitare il più possibile perché abitua il corpo e la mente a spegnersi senza scaricare lo stress. Una costante attività fisica, invece, aiuta a liberare il cervello dalle tensioni accumulate quotidianamente e libera il corpo dalle tossine, oltre a rafforzare i muscoli e il cuore. Tutte cose che fanno sicuramente bene in generale e che permettono al nostro corpo e alla nostra mente di approcciarsi ad un rapporto sessuale con più consapevolezza delle proprie capacità fisiche e, quindi, in maniera più rilassata. Vanno assolutamente evitate le sostanze stupefacenti e il fumo in generale che invece tendono a intossicare il corpo e possono reitarare a livello psicologico i pensieri negativi, le paure e le insicurezze.

Usare qualche trucchetto.

In rete è possibile trovare la descrizione di diverse pratiche più o meno utili per vincere o quantomeno contenere l’eiaculazione precoce. La masturbazione prima di un rapporto sessuale può essere utile a ritardare l’eiaculazione, ma bisogna fare attenzione perché potrebbe anche spegnere del tutto la voglia e portare a problemi di erezione. Anche nel caso della strategia dei pensieri negativi durante l’atto per distrarsi dall’atto stesso, il pericolo di calo del desiderio è sempre in agguato.

Un antico metodo cinese chiamato “atto della chiusa“, che consiste nel contrarre la parte bassa dell’addome quando si sente arrivare l’eccitazione durante la penetrazione, può funzionare bene ma va usato con parsimonia per evitare problemi di cistite dovuti alle continue contrazioni.

Per altri trucchi e consigli per vincere l’eiaculazione precoce guarda qui